Tiralatte singoli o doppi: quali sono le differenze? Info e cosa scegliere

Tiralatte singoli o doppi? È questo il nuovo dubbio che affligge ogni mamma che si sta recando ad acquistare un prodotto di questo genere.

Ma vediamo innanzitutto cos’è un tiralatte e perché utilizzarlo.

Tiralatte cos’è e quando utilizzarlo

Il tiralatte è un apparecchio molto utilizzato dalle mamme, soprattutto quando l’allattamento al seno non è possibile.

Ci sono mamme che allattano i propri bambini al seno, altre che vorrebbero ma non possono, altre ancora che non vogliono ma non hanno intenzione di privare il loro piccolo dei benefici dati dal consumo del latte materno nei primi mesi di vita.

Proprio per le mamme che hanno bisogno di qualcuno che sostituisco l’azione di suzione del bambino è stato ideato il tiralatte elettrico.

Grazie al tiralatte le mamme possono estrarre il proprio latte dalle mammelle e darlo al bambino anche se l’allattamento diretto al seno non è possibile.

Spesso il tiralatte. viene utilizzato in caso di:

  • nascita prematura;
  • complicanze neonati che obbligano a ricovero in pediatria e non permettono al bambino di stare sempre con la mamma.

In altri casi, l’uso del tiralatte è solo complementare, perché la mamma può avere bisogno di allontanarsi dal piccolo per alcune ore al giorno, per andare a lavoro o per svolgere altre attività.

Ci sono poi casi in cui in maniera temporanea non si riesce ad allattare. al seno, come in presenza di ragadi o ingorghi mammari.

Tipologie di tiralatte

Come ben immaginerai in commercio è possibile trovare diversi modelli di tiralatte, ognuno corrispondente a una specifica tipologia di prodotto.

Ma quindi quali sono le tipologie e in quali casi occorre preferirne una piuttosto che un’altra?

  • tiralatte manuale: si tratta di un prodotto adatto a tutte quelle mamme che utilizzano il tiralatte in maniera sporadica, per lasciare il proprio latte, nel caso in cui chi si prende cura del bambino ne avesse bisogno nel momento in cui si assenta. Un modello molto semplice da utilizzare anche fuori casa, anche se l’utilizzo si rivela purtroppo macchinoso per via dell’assenza di un motorino elettrico;
  • elettrico: di questa tipologia fanno parte 2 modelli differenti di tiralatte, quelli singoli e quelli doppi. Ognuno dei prodotti che si decide di acquistare ha i suoi pro e i suoi contro. Senza alcun dubbio, il tiralatte elettrico è quello più comodo per ogni mamma che ne ha bisogno in maniera quotidiana. Si tratta di prodotti a volte troppi costosi, questo è il motivo per cui è possibile noleggiarlo in alcune struttura apposite.

Tiralatte elettrico singolo

Il tiralatte elettrico singolo è il più classico, quello a cui tutte le mamme sono da tempo abituate.

Una sola coppa per la mammella che deve aderire nella maniera più confortevole, per evitare che il delicato tessuto mammario si danneggi durante l’estrazione del latte.

Un apparecchio che può aver bisogno della corrente elettrica, ma che in alcuni casi è dotato di una batteria che si ricarica, permettendo a ogni mamma di utilizzarlo in qualunque posto.

Il tiralatte elettrico ha un costo piuttosto elevato.

Un prodotto che però di adatta perfettamente alle esigenze di una mamma che deve allattare il proprio figlio con il biberon ogni giorno.

In genere l’utilizzo del tiralatte elettrico deve essere fatta in maniera precisa, in determinati orari, per far si che la produzione di latte sia sempre ottimale per il fabbisogno del piccolo.

Questo apparecchio viene spesso dato a noleggio dallo stesso reparto maternità che ne riconosce un prezzo non indifferente.

L’estrazione singola obbliga la mamma ad alternare l’estrazione da un seno all’altro.

In genere si consiglia di estrarre il latte per 20 minuti da un seno e per altri 20 minuti dall’altro.

Tiralatte elettrico doppio

Come già accennato in precedenza, anche in questo caso, il vantaggio sta nel poter estrarre il latte con un apparecchio elettrico, per la cui azione è sufficiente fare pressione su un pulsante.

Nel caso del tiralatte elettrico doppio il vantaggio non è solo questo ma molto di più.

Innanzitutto, il primo tra i vantaggi è in un notevole risparmio di tempo, considerando che nello stesso tempo in cui si sarebbe provveduto a una sola estrazione si può estrarre il latte da entrambe le mammelle ed avere nello stesso arco di tempo il doppio del latte.

Come ogni mamma ben sa, la produzione del latte materno è determinata da quanto il bambino si nutre.

Questo per fare in modo che la quantità di latte si adegui sempre perfettamente al fabbisogno del piccolo.

Nel caso del tiralatte doppio, lo stimolo è maggiore, quindi la mamma sarà portata a produrre più latte, avendo dunque la possibilità di fare una certa scorta in caso di bisogno.

Ma il latte estratto in questo modo, non è solo quantitativamente maggiore, ma anche a livello nutritivo sembra essere migliore.

Il latte estratto con tiralatte doppio ha una percentuale di grassi più alta e per questo più nutriente per il bebè.

Nata a Torre del Greco in provincia di Napoli il 24 settembre 1990, dopo il diploma al Liceo delle Scienze sociali la mia istruzione ha subito una virata verso la Facoltà di Economia, che ho abbandonato a 6 esami dalla laurea, ma che prima o poi finirò. Amante della scrittura e della lettura, ho intrapreso la mia carriera da Copywriter quando aspettavo il mio gioiello Lorenzo Maria e da allora non ho fatto altro che studiare e migliorare nel mio campo.

Back to top
menu
tiralattemigliore.it