Guida all’acquisto dei tiralatte automatici: modelli migliori e considerazioni

I tiralatte automatici sono molto semplici da utilizzare, è sufficiente poggiare la coppa sulla mammella e spingere il pulsante di accensione per poter avere la quantità di latte per una poppata in poco tempo. In commercio è possibile trovarne di singoli o doppi. Nella maggior parte delle città è possibile anche noleggiarli.

Come scegliere il miglior tiralatte automatico? Vediamolo.

Tiralatte automatici: cosa sono

Iniziamo chiarendo innanzitutto cos’è un tiralatte e perchè a volte risulta essere davvero indispensabile per le mamme. Le tipologie di tiralatte che è possibile acquistare, si dividono principalmente in 2 grandi gruppi:

  • automatici: elettrici, possono essere utilizzati collegandoli alla corrente elettrica oppure possono essere dotati di batteria e quindi trasportati ovunque in maniera molto semplice. Un apparecchio che permette alle mamme di estrarre in poco tempo il latte necessario per la poppata del bambino. Alcuni particolari modelli, chiamati ad estrazione doppia, che nello stesso tempo di un tiralatte singolo, permettono di avere il doppio del latte per poter procedere alla conservazione;
  • manuali: i tiralatte manuali sono apparecchi estremamente semplici, ma che per funzionare hanno bisogno dell’intervento della mano materna che procede azionando lo stantuffo. Piccolo nelle dimensioni, piace molto a tutte quelle mamme che estraggono il latte solo di tanto in tanto. Molto apprezzato soprattutto per il prezzo basso

Quando si utilizza il tiralatte

Il tiralatte permette ad ogni neo mamma di estrarre il latte dalle mammelle, senza procedere con l’allattamento diretto al seno. Sì, in genere le mamme si diviso tra quelle che procedono con allattamento esclusivo al seno, chi non può o non vuole avere in esclusiva il compito di nutrire il bambino e quindi procedere con l’allattamento misto seno/biberon e chi invece procede per via esclusiva con il biberon.

Ma non allattare direttamente al seno non vuol dire che il bambino debba nutrirsi solo di latte artificiale, può avere la fortuna di nutrirsi anche con il latte materno, proprio grazie al tiralatte. Ci sono infatti situazioni in cui l’allattamento al seno o non è voluto o non è possibile, ma la mamma ha il latte per nutrire il bambino e sa bene quanto sia importante il latte materno per lo sviluppo del piccolo e del suo sistema immunitario.

L’impossibilità dell’allattamento al seno si verifica quando:

  • il bambino nasce prima del termine
  • ci sono patologie post-natali
  • parto gemellare
  • ritorno a lavoro della mamma a distanza di pochi mesi dalla nascita
  • ragadi
  • ingorghi mammari

Perchè scegliere il tiralatte automatico

Come accennato in precedenza i tiralatte possono essere manuali o automatici. I modelli manuali sono pratici e leggeri ma estremamente lenti questo è il motivo per cui se ne consiglia l’utilizzo a tutte quelle mamme che allattano al seno, ma per esigenza devono allontanarsi dal bambino, anche solo pochi ore a settimana o soffrono di un temporaneo ingorgo mammario.

I tiralatte automatici sono invece più semplici da utilizzare e molto veloci, questo è il motivo per cui lo si consiglia a tutte quelle mamme che vogliono procedere all’allattamento misto fin da subito, oppure a pochi mesi dalla nascita devono tornare a lavoro per diverse ore al giorno. Per l’utilizzo è sufficiente poggiare la coppa sulla mammella materna e spingere il pulsante di accensione, in questa maniera la macchina sarà in grado di riprodurre fedelmente la suzione del bambino stesso.

Purtroppo i tiralatte automatici non sempre sono economici, questo è il motivo per cui si tende a preferire il noleggio all’acquisto.

Inoltre vorremmo segnalarti la presenza in commercio di tiralatte automatici doppi, che permettono di estrarre il latte in contemporanea da entrambe le mammelle, permettendo alla mamma di avere un quantitativo di latte maggiore e anche di stimolarne maggiormente la produzione. Alcuni studi clinici hanno inoltre provato come il latte estratto con tiralatte doppio, sia anche più nutriente.

La scelta in base alle dimensioni

nella scelta del tiralatte elettrico molto importante è la misura della coppa perchè che essa sia o troppo grande o troppo piccola, l’estrazione non sarà efficace e si rischia anche di provocare lesioni al tessuto mammario. Le misure delle coppe che è possibile acquistare vanno dalla S alla XXL  e non si riferiscono alla campana ma al cono in cui entra il capezzolo che non dovrà nè toccare le pareti e nè ballarci dentro perchè troppo grande.

Estremamente importante dunque è scegliere una misura che sia giusta per la conformazione del seno materno.

Consigli per l’estrazione del latte

Prima di lasciarti, vorremmo fornirti alcune dritte per l’estrazione perfetta del latte. Vuoi sapere qual è il momento migliore della giornata per l’estrazione del latte? In genere è questione di preferenze personali, alcune donne si trovano bene al mattino, altre dopo la poppatta se il piccolo non svuota completamente la mammella. Il consiglio generale è quello di provare l’estrazione del latte in momenti diversi della giornata, per capire, quale sia quello che maggiormente di avvicina alle proprie esigenze.

Inoltre così come avviene per l’allattamento diretto al seno, la donna dovrebbe trovare per l’estrazione un luogo che sia tranquillo e che le permetta di dedicarsi in maniera esclusiva a questo momento.

Nata a Torre del Greco in provincia di Napoli il 24 settembre 1990, dopo il diploma al Liceo delle Scienze sociali la mia istruzione ha subito una virata verso la Facoltà di Economia, che ho abbandonato a 6 esami dalla laurea, ma che prima o poi finirò. Amante della scrittura e della lettura, ho intrapreso la mia carriera da Copywriter quando aspettavo il mio gioiello Lorenzo Maria e da allora non ho fatto altro che studiare e migliorare nel mio campo.

Back to top
menu
tiralattemigliore.it